Luna PienaLuna Piena in Scorpione: la Luna della Coppia

Luna Piena intensa, viscerale ed emotiva e che tocca sempre in profondità le nostre corde più nascoste: si tratta della Luna Piena in Scorpione, un plenilunio in uno dei segni più misteriosi e nascosti dello Zodiaco.

Abbiamo qui a che fare con una Luna acquatica, quindi apparentemente nel suo elemento, che però ci svela che alcune volte le acque possono essere nere, imperscrutabili, forse anche torbide, necessaria stazione evolutiva che precede il risveglio nel fuoco del Sagittario che troviamo nell’ascendente della Carta del plenilunio.

Con la Luna Scorpione abbiamo l’incontro, in un unico simbolo, sia dell’elemento lunare, che mira alla fusione e all’abbraccio, che dell’elemento plutoniano che punta alla trasformazione proprio nello stesso abbraccio. Lo scopo di queste riflessioni lunari, chi mi segue lo sa bene, è quello di prendere in prestito dal mondo immaginale alcune potenti immagini, collegate all’evento astrale, in modo da poter impreziosire ciò che i transiti dei pianeti smuovono nel tema natale di ognuno.

Come ho già avuto modo di scrivere nell’articolo dedicato all’incontro tra Luna e Plutone:

“E’ con Plutone che le emozioni rimosse dalla sfera conscia possono tornare finalmente a galla, affinché sia possibile fare chiarezza. Mentre con la Luna l’Io è in via di formazione, ovvero è in potenza, quando incontra Plutone l’Io è già formato, ma brama e allo stesso tempo teme di venir mondato di tutte quelle parti non autentiche che la persona ha dovuto indossare per venir accettato dal proprio ambiente. Ma c’è un aspetto in comune, che rappresenta sia un punto di forza che una debolezza, dall’incontro di questi due pianeti, ed è qualcosa di legato alla loro comune reggenza sull’elemento Acqua: è qui che questi due pianeti possono metaforicamente specchiarsi l’un l’altro, essendo entrambi porosi e senza confini.”

Parte del mistero dello Scorpione è dovuto alla natura occulta e nascosta delle operazioni, psicologiche e alcune volte fisiche e di cui spesso ci vergogniamo, che siamo chiamati a fare dentro di noi per crescere.

Nella fase Scorpione del viaggio dell’Eroe e dell’Eroina, che questa Luna Piena mette in luce una volta all’anno, abbiamo la possibilità di lasciarci alle spalle attaccamenti morbosi e di muoverci verso una maggior libertà e consapevolezza. Queste operazioni ci rimandano, in un gioco di rimbalzi, a quello che l’Alchimia, ars regia accanto all’Astrologia, descrive come fase di nigredo, la fase di trasmutazione e trasformazione in cui sacrifichiamo le parti grossolane e pesanti della nostra personalità, che hanno spesso a che fare con ciò che consideriamo sgradevole, allo scopo di ottenere un raffinamento e una nobilitazione.

E qual è uno dei temi a cui tutti, più o meno consapevolmente, tendiamo ad attaccarci e che spesso ci fa soffrire?

Questo viene messo in luce proprio da uno dei nomi di questa Lunazione, ovvero la Lunazione della Coppia, che porta in primo piano l’importanza delle relazioni nella nostra vita. Ed è per amore, o quello che crediamo sia tale, che molto spesso tendiamo a mettere in scena tutte le parti di noi, anche quelle meno “nobili”, che si muoveranno nutrite da brama di possesso, invidia, avarizia di sentimenti, odio. Ed eccole lì le rane che escono allo scoperto, disprezzate e odiate proprio perché rappresentanti di quella parte anfibia rimossa che tutti noi conserviamo nella nostra memoria. La rana, simbolo potente collegato alla stregoneria e alla dea rimossa, assieme a ratti e ragni ci parla di tutto quello che vogliamo escludere dalle nostre esperienze.

Parliamoci chiaro, cosa non saremmo disposti a fare per l’amore folle, quello di una vita? Qualsiasi cosa, senza nessun limite. Anche camminare negli escrementi, se l’amato/a ce lo chiedesse, in un gioco che avrà il pregio, al risveglio, di farci vedere con chiarezza cosa noi siamo disposti a scegliere senza nessun limite. Chi è stato innamorato anche una sola volta lo sa bene: per amore si può davvero perdere la testa e si può davvero venir rapiti da Ade, Plutone, che ci porterà ad immergerci sempre più in profondità negli abissi.

Perché, come scrive Esiodo, Eros:

“il quale è amore, il più avvenente tra tutti gli immortali, che scioglie le membra, e in tutti gli dei, in tutti gli umani soggioga l’intelligenza del cuore e tutto il loro sagace progettare.”.

Ed eccola lì, la sfida dello Scorpione di questa Luna.

Plenilunio in Scorpione: rane e fate

La Luna Piena di Maggio, chiamata anche Luna Piena delle rane e Luna Piena della Coppia, si formerà il giorno 18 Maggio 2019 alle ore 23:11 (ora italiana), dandoci l’opportunità, come al solito, di riflettere sull’istantanea planetaria del momento.

La Luna si troverà, splendida e luminosa, a brillare a 27°38’ dello Scorpione, opposta al Sole in Toro.

Il grafico, gioco di equilibrio di forze, mette in risalto che nel momento del plenilunio abbiamo ben 6 pianeti nell’elemento Terra e 3 pianeti nell’elemento Acqua, indicazione forte che si tratta di una Luna Piena in cui le emozioni (rimosse e non) potranno essere vissute e liberate attraverso il corpo. Non è una operazione esente da rischi dato che la pesantezza della Terra rende questa Luna un vero e proprio spartiacque tra ciò che vogliamo tenere e ciò di cui dovremo liberarci per crescere.

Non c’è necessità di intervento della mente: la razionalità è bandita, come evidenzia la mancanza dell’elemento Aria, ma è in questa assenza che è nascosta anche la difficoltà del periodo. Non è attraverso i classici canali comunicativi che possiamo trovare una connessione con l’Altro.

Il corpo: il grande abisso

L’attenzione a ciò che avviene nel corpo ci conduce ad una considerazione importante anche di quello che stiamo vivendo in questa fase storica: il corpo, nella storia dell’Occidente soprattutto, è stata la prima grande rimozione, soprattutto quando veicolo di piacere / dolore / morte (Toro-Scorpione) a favore di un processo mentale e razionale di scelta della supremazia dell’Ideale (Acquario).

Il segno dell’Acquario, archetipo di fratellanza e comunione nel suo allineamento più alto, può diventare dittatura del pensiero sulla base del motto che “esiste una sola verità e tutto il resto deve essere combattuto”. Come ha ben delineato lo psicologo Wilhelm Reich, che astrologo non era e che si sarebbe stupito della perfetta adesione delle sue idee con ciò che i simboli astrologici veicolano, ciò che la grande croce dei segni fissi (Toro-Scorpione-Acquario-Leone) mette in evidenza da sempre è che con la repressione dei desideri del corpo (asse Toro-Scorpione) possiamo assistere alla formazione di fenomeni come la dittatura fascista (asse Leone-Acquario) e il bisogno di mantenere il controllo allo scopo che “niente fuoriesca”.

Di fronte a questa pretesa, Plutone ride.

Uno sguardo astrologico

Tornando al quadro della Luna Piena, nel momento del plenilunio abbiamo la perfetta congiunzione tra Saturno retrogrado e nodo sud e a qualche grado di distanza Plutone retrogrado, una indicazione precisa di questo momento pesante e faticoso che può rappresentare che è venuto il momento per una resa dei conti con le parti di noi che non vorremmo mai possedere (possesso, gelosia, invidie, malizia).

Si tratta di un concatenazione planetaria che, data la lentezza dei pianeti coinvolti e le retrogradazioni, si scioglierà a partire da Gennaio 2020. Plutone, governatore del segno dello Scorpione, è anche il pianeta incaricato di insegnarci a “lasciar andare” e attraverso il trigono con il Sole in Toro e il sestile con la Luna Scorpione, diventa punto di Talete, punto di massima instabilità, che però può anche darci indicazione di quali aspetti sgraditi della nostra personalità possono tramutarsi in talenti.

Marte, governatore anch’esso del segno dello Scorpione ed entrato da poco nel segno del Cancro, segno in cui resterà fino al 2 Luglio, sorride a modo suo alla Luna perché si trova nel segno governato da quest’ultima. Con questa Luna Piena, fino a Luglio saranno importanti le scelte: decidere, non solo sulla base della razionalità e delle sicurezze, sarà la chiave per raggiungere qualche ambizioso obiettivo.

Marte in questa sede non si trova proprio a suo agio, ma in questa posizione di debilitazione si sprigiona anche la possibilità di utilizzare l’assertività e la volontà in maniera meno aggressiva e diretta, favorendo in questo modo il lavoro su di sé. Marte in questa sede parla della reattività difensiva di ciò che si considera famiglia e proprietà e imprime un’atmosfera esplosiva alla carta. Si trova nel segno del nodo lunare nord e, sebbene non sia in aspetto con quest’ultimo, porta anche questo elemento a muoversi sulla scacchiera, spostando quindi l’attenzione dal passato al presente.

L’immagine della Luna Piena

L’immagine sabiana collegata al grado è descritta come segue:

“Il Re delle Fate si avvicina al suo regno”

E a tal proposito scrive Dane Rudhyar che esso è collegato alla:

Capacità dell’uomo di riconoscere e rendere omaggio a un Principio integrante al centro dell’esistenza. (…) Ciò che sembra essere implicito è che, al di là sia della natura sia dell’orgoglio dell’Io, esiste un mondo spirituale a cui la coscienza intuitiva dell’uomo può professare obbedienza. In quel mondo tutte le entità manifeste sono viste come aspetti multipli di un Potere e di una Coscienza centrali. (…) Questo principio è il Sè.”.

E dopo questa lunga analisi di quello che riguarda l’intensità scorpionica, chiediamoci: che ci fa un’immagine del genere nell’abisso delle emozioni brucianti?

La risposta è quella che ci lascia intravedere Dane Rudhyar, ovvero che nella totalità del Sé c’è spazio per tutto, ma che è utile operare delle scelte, come quella ad esempio di accettare la necessità di un lavoro su di sé. Il Re delle Fate, a cui questa immagine si riferisce, può essere interpretato come il Re della volontà che si sveglia, dove per volontà intendiamo qui la libertà di scegliere. Come scrive Edward Whitmont, infatti:

“Il comandante di una nave non può, in nome della libertà, trascurare il vento, il tempo e le maree oppure la destinazione del viaggio. Allo stesso modo non si può presumere di poter camminare sulla luna senza tener conto della legge di gravità. Così una persona non può essere come arbitrariamente vuole essere (…) tralasciando le condizioni date a priori. Se da una parte tuttavia tali fattori determinanti non possono essere trascurati, essi non devono neppure renderci vittime inerti. Il vento, il tempo, le maree possono essere sfruttati nelle navigazioni. (…) La libertà è la capacità di essere se stessi e scegliere.

Buona Luna Piena

 

[Immagine di copertina: Alice Alinari da Unsplash ]


Sei interessato a scoprire in che modo si inseriscono le Lune Nuove e le Lune Piene in un anno nel tuo tema natale? Si tratta di un tipo di transito particolare che può darti indicazioni di quali lavori interiori e riflessioni ogni lunazione ti suggerisce.

Se vuoi saperne qualcosa di più scorri la pagina “Servizi” fino alla voce:

“In profondità: le lunazioni nel tuo tema natale”.

L’Oroscopo del Mese per il tuo segno invece lo trovi QUI. Ed è gratis.

Puoi anche scrivermi solo per sapere come avvengono i consulti, il costo oppure per sapere in che Fase lunare era la tua Luna di nascita (risponderò gratuitamente).

 

2 comments

  • Daniela

    17/05/2019 at 21:04

    L’ho letto tutto d’un fiato come sono solita fare quando leggo, ma è sera e ho bisogno di una rilettura più attenta perché dici molte cose profonde, non ho mai pensato a una lettura della luna piena, nonostante io guardi ogni giorno dove si trova la Luna, da brava cancer Ina. Ti confesso che sono ignorante sulle fasi della luna, cercherò di studiarle. Grazie intanto per la tua conoscenza e condivisione del tuo sapere, a presto, Daniela

    Reply

    • Admin Z

      19/05/2019 at 11:01

      Grazie Daniela :*

      Reply

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

https://www.oroscopodelmese.it/wp-content/uploads/2018/02/white_divider_bottom.png

Il progetto

https://www.oroscopodelmese.it/wp-content/uploads/2018/10/logo-pagina-oroscopo-del-mese.png

Il sito Oroscopo del Mese.it si occupa di Oroscopi e di cultura astrologica: simboli, miti, narrativa e immaginale.

E’ di proprietà di Irene Zanier, astrologa e Life Coach
Professione disciplinata ai sensi della L. 4/2013

Partita Iva 11959030013

Informativa Privacy e Cookies

Contatti

Corso Einaudi, 115 Rivoli (TO) Italia
ire_zan2

Facebook

error: Attenzione: I contenuti sono protetti e di esclusiva proprietà di Oroscopodelmese.it
WhatsApp chat