Eventi astraliLezioni di AstrologiaLa capacità di stare da soli: il cuore del Capricorno

Gennaio 2019 è, dal punto di vista astrologico, estremamente interessante dato che vedrà la formazione di alcuni eventi che, stimolando il sentire e giocando con il mondo delle Immagini, potranno intensificare delle sensazioni inevitabili e allo stesso momento utili per approfondire il proprio lavoro interiore.

Questo è un momento che, trovandosi a cavallo tra due eclissi arricchite dalla pesantezza dei pianeti in Capricorno che reclamano rigore e serietà, può muovere molti timori basati sul confronto tra ciò che si è fatto e ciò che resta da fare. Come ho spiegato nell’articolo del novilunio del 6 Gennaio, è dal timore che è possibile muoversi per gettarsi nel nuovo ed inesplorato e trasgredire quello che è sempre stato a favore di quello che deve ancora nascere.

Gli eventi del mese sono importanti perché si trovano compresi tra la fase di Luna Nuova e quella di Luna Piena e veicolano quindi l’idea di una maturazione che nel corso delle settimane accelererà alcuni processi: dovremo re-inventarci surfisti, cavalcando l’onda senza paura e senza chiederci con troppa ossessività se la grossa mole d’acqua che abbiamo sotto la tavola è davvero acqua oppure qualcos’altro. Marte in Ariete predilige l’azione, mettendo da parte le paranoie e le filosofie astratte.

Un Cielo particolarmente intenso

Tutti ne siamo più o meno consapevoli: alcuni eventi quotidiani, specie in questo periodo, hanno il potere di trascinarci in alto e subito dopo in basso, facendoci perdere in alcuni momenti il baricentro. 

Questo è dovuto all’alto voltaggio energetico del mese che vede prepotentemente stimolato il segno del Capricorno e che mette in scena i seguenti eventi astrali nella parentesi di tempo che si forma tra la Luna Nuova e la Luna Piena:

  • 6 Gennaio: Luna Nuova nel segno del Capricorno;
  • 11 Gennaio: Sole e Plutone congiunti;
  • tra l’8 e il 18 Gennaio: intensificazione della quadratura tra i due pianeti della trascendenza, Giove e Nettuno, rispettivamente nel Sagittario e nei Pesci;
  • 13 Gennaio: congiunzione tra Mercurio (OoB) e Saturno nel segno del Capricorno. Il significato di OoB lo spiego più sotto;
  • 18 Gennaio: congiunzione di Mercurio (OoB) e Plutone e di Sole e Nodo Sud sempre in Capricorno.
  • 21 Gennaio: Luna Piena nel segno del Leone ed eclisse lunare (visibile anche da noi per i più virtuosi) e che assisterà alla congiunzione tra Giove e Venere, entrambi in quadratura a Nettuno.

Mantenere la centratura, parola chiave del buon Saturno, può dirsi essere uno dei temi portanti di questa parentesi particolarissima, in cui gli sforzi di consapevolezza potranno ad esempio essere premiati da Saturno e dalla scoperta del centro di gravità permanente di cui anche Franco Battiato parla.

Essendo le carte astrologiche degli eventi delle fasi lunari di Luna Nuova e Luna Piena affrontati in articoli dedicati, mi concentrerò solo sulla spiegazione di due degli eventi intermedi più pregni di significati e che possiamo vedere verificarsi entrambi nella giornata del 13 Gennaio: la quadratura Giove-Nettuno e la congiunzione Saturno-Mercurio, riservandomi l’analisi degli altri eventi astrali in un altro articolo in prossimità della Luna Piena del 21.

Quadratura di Giove e Nettuno

Secondo uno studio del 1958 dell’astrologo francese Dane Rudhyar, il ciclo di Giove e Nettuno è uno dei cicli più importanti dal punto di vista sociale ed ha una correlazione con le fasi lunari. Infatti la congiunzione tra i due, similmente alla fase di Luna Nuova, avviene ogni 13 anni, sempre in un segno diverso, e:

“il ciclo completo di tali congiunzioni attorno allo zodiaco richiede circa 166 anni. Poiché 13 volte 13 è uguale a 169, ci troviamo di fronte a un ciclo di 13 congiunzioni che si verificano a intervalli quasi esatti di 13 anni.”.

Questo significa che per capire la quadratura tra i due pianeti in domicilio, e capire quale sia il seme che è stato gettato, dobbiamo guardare al punto in cui è avvenuta la congiunzione, ed esso cade tra i 24 e i 26 gradi dell’Acquario ed è avvenuta in diversi momenti nel 2009: in Italia eravamo in pieno governo Berlusconi, mentre negli Stati Uniti Barack Obama, il primo Presidente di colore nella storia americana, era stato eletto da poco, dando a livello globale uno scossone su qualcosa che era stato ritenuto impossibile fino ad allora.

Urano all’epoca stava transitando in Pesci, il segno di Nettuno e Giove, gettando un ponte tra questi anni e quello che si sta verificando quest’anno: è stato il momento in cui a livello inconscio su un piano collettivo si è percepito che le strutture stavano per crollare e che nulla è scontato.

E’ il momento della crisi della Coscienza di cui parla anche Rudhyar e che permette alla crisalide di rompere il bozzolo. La quadratura tra Giove e Nettuno diventa quindi simile alla fase di Primo Quarto lunare, una sorta di banco di prova di intenzioni e di ciò che è stato seminato e, come scrive Rudhyar, la tensione tra questi due pianeti può fornire la spinta per fare quei

piccoli passi essenziali che dovremmo prendere nella trasformazione del nostro senso sociale tradizionale”,

ovvero nel cambiamento di atteggiamento verso ciò che riteniamo sicuro e che sicuro, magari, alla fine non è.

La posizione di Nettuno in Pesci ci suggerisce anche quello che potrebbe essere lo strumento per eccellenza di questa rivoluzione di atteggiamento, ed è l’Immaginazione Creatrice che secondo Mino Gabriele non è la fantasticheria, ma è l’agire coscientemente se stessi attraverso rappresentazioni (simboli): essa implica un’azione, una operazione consapevole.

E’ la reverie di cui parla anche Gaston Bachelard e che, attraverso l’immersione nel mondo della poetica, ci permette di sentire che al di là della realtà dei “conti” c’è qualcosa che non è quantificabile e quindi commerciabile.

Siamo nel regno dell’Ispirazione e del Cuore.

Congiunzione tra Mercurio (Out of Bounds) e Saturno

La congiunzione tra Mercurio e Saturno non è qualcosa di raro: essa infatti avviene ogni anno ed è già accaduta nel segno del Capricorno (a 2°) a Gennaio 2018. La particolarità dell’incontro archetipico di quest’anno e del prossimo tra puer e senex, tra giovane e vecchio, tra veloce e lento è che avverrà con un Mercurio particolare che è chiamato Out of Bounds (OoB), ovvero Fuori dai Confini.

Si tratta di una caratteristica astronomica (questa che segue è una parte riservata agli appassionati di astrologia) a cui viene attribuita anche una caratteristica astrologica e che riguarda quei pianeti che hanno un grado di declinazione che supera il limite massimo di declinazione di 23°28’ raggiunto, a nord e a sud, dal Sole nel momento dei due Solstizi, d’Estate e d’Inverno. Si tratta di un tecnicismo che affronterò in un futuro articolo: per il momento è sufficiente tener conto che un pianeta OoB, secondo gli astrologi che lo hanno studiato ed approfondito, come Steven Forrest, Pamela Welch e Alice Portman, avrà un funzionamento fuori dalle convenzioni e per certi versi esasperato rispetto a quello che ci si aspetta.

Mercurio è entrato nella zona OoB il 2 Gennaio ed uscirà il 18 Gennaio.

Mercurio OoB può essere associato ad una dose aggiuntiva di immaginazione, ad una grande curiosità e la sua congiunzione al pianeta della disciplina e della Sapienza può portare un aumento del desiderio di conoscenza pratica per affrontare i momenti di crisi. E’ qualcosa che non riguarda la mera acquisizione delle nozioni, ma trattandosi del transito nel Capricorno, riguarda il fare e, per rubare le parole a Gaston Bachelard nato con una congiunzione Mercurio-Saturno in Gemelli, è collegato ad un immaginarismo originario dell’infanzia, quando la nostra immaginazione e fantasia andava di pari passo con l’esplorazione del mondo e l’esperienza.

Questa è una congiunzione che può dirci qualcosa del nostro contratto tra le parti più lontane della psiche, quelle complementari, che trovano integrazione appunto nell’esperienza del mondo e nella capacità di essere da soli in questo processo, affrontando la paura con l’eccitazione che si prova di fronte alle grandi avventure.

A presto, ai prossimi eventi astrali


L’Oroscopo di Gennaio 2019 per il tuo segno lo trovi QUI. Ed è gratis.

Se invece sei curiosa/o di conoscere più a fondo il tuo tema natale o di ricevere una interpretazione personalizzata dell’Oroscopo per un anno, contattami attraverso la pagina Contatti oppure telefonami.

Puoi anche scrivermi solo per sapere come avvengono i consulti, il costo oppure per sapere in che Fase lunare era la tua Luna di nascita. Sarà mio piacere risponderti quanto prima.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

https://www.oroscopodelmese.it/wp-content/uploads/2018/02/white_divider_bottom.png

Il progetto

https://www.oroscopodelmese.it/wp-content/uploads/2018/10/logo-pagina-oroscopo-del-mese.png

Il sito Oroscopo del Mese.it si occupa di Oroscopi e di cultura astrologica: simboli, miti, narrativa e immaginale.

E’ di proprietà di Irene Zanier, astrologa e Life Coach
Professione disciplinata ai sensi della L. 4/2013

Partita Iva 11959030013

Informativa Privacy e Cookies

Contatti

Corso Einaudi, 115 Rivoli (TO) Italia
ire_zan2

Facebook

error: Attenzione: I contenuti sono protetti e di esclusiva proprietà di Oroscopodelmese.it
WhatsApp chat