Luna PienaLuna NuovaIl nome delle lunazioni: più che una questione di convenzioni

28/01/2021by Redazione0

di Micaela Balìce

Uno dei problemi che incontra chi si vuole occupare del tempo lunare è quello di collocare le lunazioni nella giusta corrispondenza e di riconoscerle in base al nome che portano: Luna del lupo, Luna della purificazione, Luna del Vento? Aiuto!

La Luna fa un giro completo della Terra in 27,32 giorni (mese siderale o sidereo perché si prende come punto di riferimento un punto fisso, in genere una stella): questo significa che impiega quasi 28 giorni, partendo dal punto A, a tornare sullo stesso punto A. Se invece prendiamo il momento della congiunzione con il Sole come punto di partenza (Luna Nuova), la congiunzione successiva non sarà più, però, nel punto A, ma sarà leggermente oltre (il Sole si sposta nell’arco di un mese), ovvero 29,5 giorni. Questo viene chiamato mese sinodico. Il mese sinodico è chiamato anche mese lunare.

Come si è detto più volte, il mese lunare è più breve del mese solare e genera ogni volta uno scarto di circa 11 giorni che, a distanza di tempo, genera un mese lunare in più, detto Tredicesima luna. Questa non è una recente scoperta. Se ne era già occupato Metone nel V secolo a. C. calcolando come i mesi lunari ed i mesi solari si riallineassero ogni 19 anni, ovvero si ha di nuovo il novilunio esattamente al primo di gennaio solo una volta in quest’arco di tempo.

Nel 2007 io e Maria Giusi Ricotti iniziammo a calcolare tutte le lunazioni staccandole dal calendario solare e ordinandole secondo lo schema di Metone. Scoprimmo che i punti fissi da prendere come riferimento per comprendere di quale Luna si stesse parlando erano il segno zodiacale della Luna al plenlunio ed il primo mese lunare da cui far partire il conto, ovvero quello legato al plenilunio in Bilancia che è anche quello che decide la Pasqua cattolica collocato nel mese chiamato Luna della Lepre. Questo ci ha permesso di rinominare tutte le dodici Lune tradizionali utilizzando i nomi derivanti dalle tradizioni spirituali pagane che, negli anni, stavano dinostrando sempre più interesse nel riappropriarsi anche del ritmo dell’astro della notte.

Ma questo lavoro ci ha permesso soprattutto di trovare ed inserire finalmente, in modo matematico, la misteriosa lunazione aggiuntiva che viene a formarsi con lo scarto tra mesi lunari e solari e che capita solo in sette dei diciannove anni: la famosa Tredicesima luna.

L’altra indicazione significativa è che abbiamo sempre considerato il mese lunare nel suo complesso, in tutti i suoi 29 giorni e mezzo, a cominciare dal novilunio fino al novilunio successivo, ritenendo il plenilunio come il culmine del mese lunare. Spesso viene spontaneo prendere in considerazione la Luna considerandola solo nella sua fase Piena, rimanendo per altro legati al calendario solare (gregoriano e non pagano, tra l’altro) e al suo ritmo.
Niente di sbagliato in tutto ciò, sono solo due approcci diversi, ma se si vuole onorare la Luna sarebbe quanto meno necessario chiedersi se non sarebbe più coerente sintonizzarsi sull’altro ritmo.

Il nostro intento era recuperare un ritmo tutto al femminile, norttuno, che non avesse bisogno di essere, al solito, inserito in una delle caselle del tempo e delle tempistiche maschili. Da questo calcolo è nato il calendario lunare di cui potete trovare informazioni sul mio sito e su quello di Giusi Ricotti.

Per potersi orientare nella lunaticità, senza necessariamente scomodare Metone, vi sono comunque alcuni strumenti utili, degli indizi. A titolo esemplificativo, il plenilunio della lunazione del Lupo, che ha creato qualche perplessità agli inizi di questo 2021, si colloca quando la Luna si fa Piena in Cancro, segno del suo domicilio astrologico, ed è un transito che la lega al Solstizio d’inverno, ovvero al relativo ingresso del Sole in Capricorno.
La sua sinergia con il simbolo del lupo è manifesta, ad esempio, nella grafica simbolica della carta dei Tarocchi relativa alla Luna: questa mostra infatti non solo l’astro notturno, ma anche il segno del Cancro ed il Cane (o i cani, ovvero i lupi) come animali totem dell’astro. Sono i cani della dea Ecate, non c’è alcun dubbio, dea lunare molto differenti dalle immagini mitologiche associate al plenilunio successivo, quello del Leone e della dea Sekhmet. Non è una coincidenza, ma un chiaro indizio che la lunazione del Lupo avviene con plenilunio in Cancro.

L’altro indizio è il plenilunio della Lepre, in Bilancia, che corrisponde alla festività della Pasqua per i cattolici che è infatti una festa mobile.

Tra i due pleniluni (del Lupo e della Lepre) troviamo un momento intermedio significativo a cui corrisponde la chiusura del Carnevale e l’inizio della Quaresima e che avviene attorno al novilunio della lunazione del Vento: quaranta giorni, infatti, distanziano la fine del periodo di eccessi del Carnevale dalla celebrazione della Pasqua, quaranta giorni che corrispondono all’incirca ad un mese lunare e mezzo. Gli stessi quaranta giorni circa (una Luna e mezzo) staccano il plenilunio del Lupo (di dicembre/gennaio) dal novilunio della Luna del Vento (di febbraio/marzo).

Insomma: la posizione della Pasqua cattolica ci indica sempre che siamo nella Lunazione della Lepre e a questa le precedono altri due mesi lunari (del Vento e del Ghiaccio) prima di avere la Lunazione del Lupo.

Questo calcolo era (ed è) fondamentale per calcolare l’arrivo effettivo (climatico) della primavera e quindi calcolare con esattezza l’annata agraria ed il momento delle semine.

Il 2020 è stato un anno particolare perché si è trovato schiacciato tra due anni con Tredici lune, il 2019 e il 2021, e quindi l’errore è comprensibile per chi ignora il modo in cui le lunazioni sono nominate: la lunazione del Lupo, infatti, si è presentata leggermente in ritardo rispetto alle solite annate di dodici Lune generando confusione nel riconoscere in quale mese lunare il plenilunio di gennaio 2021 corrisponde, se del Lupo o del Ghiaccio.

E questo è tipico delle annate di Tredici lune come l’attuale: dice infatti un proverbio piemontese che

“L’anada con la lun-a fàussa bin da ràir a càussa” (L’anno con la luna falsa – la tredicesima luna – raramente calza).

[Per conoscere meglio il ritmo lunare è possibile acquistare il Calendario delle 13 Lune di Alessandra Donati e Irene Zanier o scaricare gratuitamente il Calendario Lunare di Strie in PDF, seguirci nei nostri profili e, per domande, scriverci.]

Micaela

 

 

COPYRIGHT

I contenuti presenti sul sito “Oroscopodelmese.it”, dei quali sono proprietari gli autori, non possono essere copiati, riprodotti o ripubblicati su altri siti senza autorizzazione dell’autore stesso. È vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi forma o mezzo. È vietata la pubblicazione e redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dell’autore. Ogni violazione sarà perseguita secondo norma di legge.

 


 

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

https://www.oroscopodelmese.it/wp-content/uploads/2018/02/white_divider_bottom.png

Il progetto

https://www.oroscopodelmese.it/wp-content/uploads/2018/10/logo-pagina-oroscopo-del-mese.png

Il sito Oroscopo del Mese.it si occupa di Oroscopi e di cultura astrologica: simboli, miti, narrativa e immaginale.

E’ di proprietà di Irene Zanier, astrologa e Life Coach
Professione disciplinata ai sensi della L. 4/2013

Partita Iva 11959030013

Informativa Privacy e Cookies

Contatti

Corso Einaudi, 115 Rivoli (TO) Italia
ire_zan2

Facebook

Tutti i diritti sono riservati