Eventi astraliCuriosità astrologicheLuglio 2020: tra tensione e consapevolezza

Ed eccoci giunti al settimo mese dell’anno, Luglio, il periodo durante il quale possiamo assistere al trasferimento del Sole, nel corso del suo viaggio lungo l’eclittica, dal lunare Cancro al solare Leone.

È un momento importante di passaggio durante il quale, come per ogni periodo attorno ad uno dei due Solstizi, cambia la direzione dell’energia e quindi dei pensieri e delle emozioni: le giornate iniziano ad accorciarsi e la notte inizia a mangiare ore di luce nonostante l’energia ora sia estremamente potente e il Sole, vicino all’ingresso nel suo domicilio, sia al massimo della sua potenza.

Su un piano occulto è in questo momento dell’anno che abbiamo la possibilità di lasciar seccare le emozioni e ridurle all’essenziale. È in questo momento dell’anno infatti che l’io, dopo la germinazione avvenuta nell’umido ed infantile Cancro, ha il compito di maturare e creare per sé prima di consegnarsi al collettivo.

Le giornate ora sono lunghissime e la notte accoglie tardi il nostro sonno. Tutto è infiammato: la passione vibra e il caldo torrido ci invita ad attività meno frenetiche e più ispirate e creative. I pianeti danzanti in Cielo sembrano rimarcare proprio questo, portando a galla il desiderio di movimento e novità.

Il fatto che l’energia sia ora al massimo della potenza si avverte nell’aria, nei discorsi, nelle relazioni e questo è rimarcato astrologicamente anche dalla presenza di pianeti nel settore opposto, a cavallo tra Capricorno e Acquario.

Il Cielo di Luglio: tensioni attese

Luglio si apre con ben 5 pianeti retrogradi ed un Saturno (anch’esso retrogrado) in procinto di rientrare nel Capricorno per l’ultima volta: tutto ciò, assieme agli aspetti che i pianeti formeranno tra loro questo mese, concorrerà a creare un quadro estremamente dinamico e ad alto voltaggio energetico che potrà accompagnarsi ad alcuni momenti di tensione collettiva, specie nei primi 8 giorni del mese.

Inoltre ci troviamo in quello che viene definito “corridoio delle eclissi”, ovvero in un arco temporale durante il quale i due luminari, nel corso del novilunio e del plenilunio, cedono parte della loro luce ai nodi lunari. L’eclisse solare del 21 Giugno è avvenuta in concomitanza al Solstizio d’Estate e ha caricato la stagione estiva delle ombre trascinate dalla primavera scorsa. Questo stava accadendo mentre Mercurio retrogrado si inabissava nella zona di invisibilità: questo è qualcosa che avviene ogni volta che Mercurio, avvicinandosi alla congiunzione inferiore, per qualche momento non è più visibile a causa della vicinanza al Sole. Ed è così che a partire dal 21 Giugno possiamo aver assistito ad una escalation nel rilascio di emozioni antiche e anche rimosse.

Il mese si aprirà con la congiunzione di Mercurio, retrogrado, e Sole entrambi posizionati nel Cancro (congiunzione inferiore): si tratta di uno degli eventi importanti del mese dato che sarà proprio Mercurio il protagonista, assieme a Marte Ariete, della danza planetaria di Luglio.

Mercurio entra nel cuore del Sole il primo Luglio per ripulirsi, rigenerarsi e per assorbire il seme solare che poi farà fruttare nei mesi successivi. Dopo il transito in questo luogo “segreto” Mercurio, seduto direttamente sul trono del Re, rinasce simbolicamente ad una nuova vita e, nonostante sia comunque ancora in fase retrograda e quindi introflessa e impacciata, nel momento della congiunzione inferiore si trova anche nel punto più vicino alla Terra: in questo momento aumenta la capacità di riflettere sulla natura delle proprie emozioni scombussolate dall’oscurità dell’eclisse solare prima di arrivare alla Luna Piena del 5 Luglio, anch’essa parzialmente eclissata. In questo gioco a nascondino dei regnanti del Cielo (Sole e Luna) è possibile sperimentare il proprio grado di maturità ed ognuno potrà farlo sulla base di quanto riuscirà ad assumersi la responsabilità delle emozioni provate.

Sei tu che mi fai arrabbiare o sono io accessibile in quel punto?
A che cosa sono accessibile/agganciabile? E perché?

Carlos Castaneda, a proposito dell’in-accessibilità, scrive che Don Juan, nel corso del suo apprendistato:

“Mi mostrò l’importanza cruciale del rapporto reciproco tra il nascondersi e il mostrarsi.
«Devi imparare ad esporti e sottrarti deliberatamente. Così com’è ora la tua vita, sei continuamente esposto senza volerlo.  
Sottrarsi non significa nascondersi o essere segregati, ma essere inaccessibili. In altre parole, non fa nessuna differenza nascondersi se tutti sanno che ti nascondi. I tuoi problemi di ora nascono proprio da questo punto: quando ti nascondi, tutti sanno che ti nascondi, e quando non ti nascondi, sei esposto a tutti quelli che ti vogliono mettere le mani addosso.»”.

Essere accessibili significa non sapere quali sono i temi che ci fanno arrabbiare, significa non aver mai riflettuto sul fatto che, per quanto possiamo avere di fronte una persona irritante e magari meschina, questa potrà toccarci solo attraverso i nostri nervi scoperti. Avere consapevolezza dei nervi scoperti è un nostro problema, non è responsabilità di nessun altro. Marte in Ariete, nei mesi di transito nel suo domicilio, andrà a fare proprio questo. Picchierà sui nervi scoperti, colpirà nel punto che ci fa più male e che ignoriamo mentre facciamo finta di essere “integri”, “equilibrati”, “dotti”.

È doloroso? Oh sì, può essere un processo estremamente doloroso, ma è anche uno dei modi più diretti, seppur rudi, per prendere immediatamente consapevolezza del proprio coinvolgimento nelle dinamiche relazionali in cui siamo coinvolti, sia ad un livello intimo che su un piano collettivo, e nel caso di disagio mettersi sulla strada della risoluzione.

Il momento della congiunzione Mercurio-Sole, nel decimo grado del Cancro, porta l’immagine dell’oracolo sabiano collegato a:

“Un grosso diamante che un abile operaio libera dalla sua ganga”

e testimonia, con sbalorditiva sincronicità anche sul piano immaginale, che siamo di fronte ad un momento di liberazione e rilascio di un prodotto, il diamante, che si forma in seguito ad una sconvolgente pressione. E questa pressione, iniziata nella congiunzione dei pianeti nel 23° grado del Capricorno a metà Gennaio (Plutone-Saturno-Giove-Sole-Mercurio), ora inizia a manifestare i suoi effetti proprio nel momento in cui Plutone e Giove, entrambi retrogradi, si re-incontrano nello stesso punto.

Mercurio-Sole, nel momento della loro congiunzione, formano una quadratura secca con Chirone posizionato in Ariete ed è così che già dai primi giorni possiamo cominciare a riflettere su alcuni punti (non è chiaramente un obbligo, ma un’opportunità).

Che siano i punti che ci fanno scattare rabbiosi? La ferita del non riconoscimento della nostra capacità di amare, l’esclusione, l’incapacità di comunicare la rabbia in maniera sana e non distruttiva, le proiezioni esterne della causa della nostra irritazione, le lotte di potere per avere l’impressione di avere un ruolo di dominio dell’incertezza, ecc. sono solo alcuni dei temi che possono vedere la luce nel corso del mese e soprattutto della prima settimana, momento durante il quale anche Marte, nella sua corsa, stringe sempre più la quadratura con Mercurio retrogrado che si perfezionerà il giorno 8 Luglio, a distanza di un giorno dall’inizio della retrogradazione di Cerere, simbolo, secondo Demetra George, “del processo della nascita, morte e rinascita”.

Cerere resterà retrograda fino al 14 Ottobre prossimo e vivrà quindi l’inizio della retrogradazione di Marte accentuando la sua funzione di “interiorizzare”, di scendere nelle profondità della psiche per recuperare qualcosa. Con la retrogradazione di Cerere possiamo assistere al rilascio di paure inconsce, soprattutto quelle legate all’invasione e alla limitazione della nostra autodeterminazione, attribuendo l’ostilità esclusivamente all’altro.

Un bel guazzabuglio paradossalmente perfetto.

Cerere e la responsabilità del sentire

Cerere, un asteroide di cui ho scritto anche in un precedente articolo, è estremamente importante in questo quadro dato che si trova a transitare in un segno d’Acqua di fusione profonda, i Pesci, e questa è la stessa zona percorsa da Mercurio nella sua retrogradazione di Marzo. È possibile quindi che tornino alla ribalta incomprensioni e liti nate tra Gennaio e Marzo: con l’inizio della retrogradazione di Cerere abbiamo la possibilità di sentire in quali settori della nostra vita ci sentiamo sfidati e messi in discussione e in cui reagiamo con rabbia cieca e distruttiva. Si tratta di un collegamento diretto con l’inconscio, con quella parte della psiche che abbiamo rimosso e che Cerere si farà carico di riportare dal regno di Ade affinché sia parte integrante della nostra consapevolezza e del nostro potere personale.

Luglio fin da subito ci fa quindi dono di un Cielo orientato a portare allo scoperto le emozioni distruttive, quelle con le quali siamo a disagio e che spesso sono mosse dalla paura. Il 28 Giugno scorso Marte ha fatto il suo ingresso nel suo domicilio diurno, l’Ariete, e questa è a tutti gli effetti una delle posizioni più forti per il pianeta del coraggio, della determinazione e della conquista. Con l’ingresso di Marte in Ariete abbiamo un elemento aggiuntivo nel bilancio dei pianeti posizionati nei segni Cardinali (Capricorno, Cancro, Ariete, Bilancia) che tradizionalmente sono i segni che danno il via all’azione.

 

 

Irene Zanier© copyright

I contenuti presenti sul sito “Oroscopodelmese.it” dei quali sono proprietari gli autori, non possono essere copiati, riprodotti o ripubblicati su altri siti o blog senza autorizzazione dell’autore stesso. È vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi forma o mezzo. È vietata la pubblicazione e redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dell’autore. Ogni violazione sarà perseguita secondo norma di legge.


 

 

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

https://www.oroscopodelmese.it/wp-content/uploads/2018/02/white_divider_bottom.png

Il progetto

https://www.oroscopodelmese.it/wp-content/uploads/2018/10/logo-pagina-oroscopo-del-mese.png

Il sito Oroscopo del Mese.it si occupa di Oroscopi e di cultura astrologica: simboli, miti, narrativa e immaginale.

E’ di proprietà di Irene Zanier, astrologa e Life Coach
Professione disciplinata ai sensi della L. 4/2013

Partita Iva 11959030013

Informativa Privacy e Cookies

Contatti

Corso Einaudi, 115 Rivoli (TO) Italia
ire_zan2

Facebook

error: Attenzione: I contenuti sono protetti e di esclusiva proprietà di Oroscopodelmese.it
WhatsApp chat