Eventi astraliCuriosità astrologicheGiugno 2020: picchi di intensità

Dopo alcuni mesi di stop, durante i quali le previsioni delle stelle si sono fermate in un tempo astrale sospeso, mi sto preparando a rimettere di nuovo on-line l’Oroscopo del Mese che sarà un vero e proprio Oroscopo di rinascita.

E la tempistica è senza ombra di dubbio interessante perché siamo stati tutti traslati dall’Equinozio di Primavera, in piena pandemia, alle porte del Solstizio d’Estate. Il 2020, anno che secondo la numerologia risente delle energie del numero 4 (2+0+2+0),  è caratterizzato dalla presenza dell’elemento Terra, dalla chiusura di alcuni cicli planetari come quello di Plutone-Saturno e dalla presenza nel segno del Capricorno anche di Giove, pianeta armonizzatore e portatore di consapevolezza. Il numero 4 parla di energie focalizzate sulla costruzione, il duro lavoro, la stabilizzazione anche attraverso il passaggio in fasi critiche come quelle che stiamo vivendo. E il Tarocco associato, quello dell’Imperatore,  richiama come immagine anche alle guerre interiori  che siamo chiamati ad iniziare per superare blocchi e perdita di concentrazione.

Collettivamente stiamo vivendo un momento prezioso che può velocizzare alcuni “percorsi”: il confronto con quello che Rudolf Otto definisce il lato oscuro del divino (il numinoso) intensifica il processo di individuazione. Detto in altro modo: è dal confronto con la paura e con il “tremore” che noi possiamo scoprirci coraggiosi e determinati e trovare la nostra re-ligio, la nostra azione spirituale che unisce gli opposti. 

“Fin dall’inizio la religione è esperienza del Mysterium, di ciò che viene fuori dalle profondità della nostra vita di sentimento (…) come il sentimento dall’ultrasensibile.”

Fino a quando viviamo nella bambagia, nella comodità della nostra zona di comfort, non abbiamo la possibilità di confrontarci con quello che siamo veramente perché siamo privati della possibilità di agire. Sono le crisi a creare gli eroi e le eroine.
Niente di epico.
No, no. Sto parlando di azioni molto umane, molto normali.

Dal punto di vista dei movimenti astrali i pianeti possono darci interessanti spunti di riflessione. Si tratta di riflessioni generali, mentre per l’approfondimento segno per segno rimando all’Oroscopo del Mese che verrà pubblicato i primi di Giugno.

 

Il Cielo di Giugno 2020

Il Covid-19 ci ha obbligato a cambiare ritmo, abitudini, punti di riferimento e siamo stati tutti portati a guardare con attenzione dentro di noi: la sfida che abbiamo affrontato, e che stiamo affrontando tutti assieme, ci permette di dare importanza a quello che nostra vita conta veramente.

Il nodo lunare nord, emblema del nostro destino karmico e di cosa dobbiamo acquisire in termini di consapevolezza in questa incarnazione,  si è spostato dal segno del Cancro a quello arioso e liberatorio dei Gemelli e in linea con lo spostamento di Saturno, anch’esso nell’elemento Aria (si trova nel segno dell’Acquario) e Venere, retrograda nel segno dei Gemelli fino al 25. Giugno quindi si apre con il focus proprio sull’elemento Aria che ci spinge a riprendere vita, ad osare nuovi pensieri, a rischiare nonostante le paure, ma nello stesso momento, proprio per la presenza di numerosi pianeti retrogradi, ci chiederà anche di rallentare il passo e di osservare con attenzione gli ambiti delle nostre vite in cui tendiamo a fuggire il confronto.

A partire dai primi di Luglio Saturno, in seguito alla sua retrogradazione, tornerà nel segno del Capricorno e dovremo attendere fino a metà Dicembre per vedere il suo effettivo ingresso in Acquario quando sarà raggiunto anche da Giove. Siamo quindi in una sorta di parentesi temporale tra due epoche.

Dal punto di vista evolutivo e karmico, Giugno ci presenterà l’occasione per fare i conti con alcune nostre titubanze e ripensamenti al fine di apportare i cambiamenti in linea con il nostro percorso: il mese si apre con ben 4 pianeti retrogradi tra cui Venere, pianeta interno, e a partire dal 18 Giugno anche Mercurio inizierà la sua retrogradazione nel segno del Cancro: lo sguardo si sposta dall’esterno all’interno e dà importanza al mondo delle emozioni.

In particolare dal 18 al 25 avremo la contemporanea retrogradazione di Venere e Mercurio e sarà in questo quadro che assisteremo il giorno 21 Giugno alla Luna Nuova delle Erbe e alla formazione della prima importante eclissi solare del 2020 nel segno del Cancro, che per l’Italia sarà parziale, e colpirà in maniera totale gli stati centrali dell’Africa, Yemen, Oman, India del Nord, Nepal, Cina centrale per estinguersi nelle Filippine.

Ed ecco che la retrogradazione di Venere, attiva dal 13 Maggio al 25 Giugno, può aiutarci proprio a ri-affrontare alcune questioni del passato, ripulendo le intenzioni e confrontandoci con le nostre ombre grazie alla sua discesa negli inferi: Venere, nel suo moto retrogrado, nel momento in cui sto scrivendo questo articolo (27 Maggio) si appresta a sprofondare nella terra come stella della seraentrando in una zona di oscurità e nigredo, per poi risorgere come stella del mattino, sempre nel segno dei Gemelli (di tutto ciò ho parlato in maniera esaustiva nell’articolo sulla retrogradazione di Venere in Gemelli, “Venere retrograda in Gemelli: il valore delle parole” a cui rimando nel caso te lo fossi perso).

Sempre in questo momento Mercurio, prima di entrare in Cancro, sta facendo il suo incontro con il nodo nord in Gemelli, segno di cui è governatore, molto vicino al luogo in cui si formerà l’opposizione con la Luna Piena il giorno 5 Giugno, Luna congiunta al nodo sud, nel segno del Sagittario: sarà una Luna eclissata e farà da apripista all’eclisse solare del 21 Giugno (di cui ho scritto QUI).
L’analisi del fenomeno delle eclissi di questo 2020, come anche i movimenti dei nodi lunari che si sono spostati dall’asse Cancro-Capricorno a quello Gemelli-Sagittario, avrebbe bisogno di ulteriori analisi che però appesantirebbero eccessivamente questo articolo. Voglio però dare qualche spunto di ricerca a coloro che sono avanti con gli studi di astrologica facendo notare che sono proprio i nodi planetari, e non solo quelli lunari, i protagonisti di gran parte degli eventi mondiali di questi mesi. 

Il solstizio d’Estate di quest’anno bisesto è senza ombra di dubbio particolare e si apre con un evento carico di timori: le eclissi, sia lunari che solari, a causa della loro natura eccezionale rispetto al normale corso degli eventi della natura, sono state collegate nel corso della storia ad eventi altrettanto sconvolgenti nella vita di tutti i giorni ed è in questi momenti che psicologicamente possiamo sentirci destabilizzati da sensazioni di incertezza, dalla paura di non farcela. I punti di riferimento dati per certi vacillano e con essi anche la centratura in noi stessi. Questo è sicuramente un periodo sfidante, ma questo non deve farci perdere la speranza che dopo la crisi di valori e di punti di riferimento saremo in grado, nei prossimi anni, di ri-costruire qualcosa di più autentico per l’essere umano. In questo momento siamo come sospesi in un grembo oscuro in attesa della nostra ri-nascita e in questo momento di gestazione vediamo le conseguenze del lungo periodo di reclusione: quel che è stato, è stato, e ora è importante chiederci:

Come posso rendere questa esperienza arricchente?
Cosa ho imparato di me in questo periodo di limitazioni?

La falce di Saturno ha limitato i nostri spostamenti e ci ha, al contempo, offerto la possibilità di esplorare nuove tecnologie per lavorare, comunicare e stare assieme che potranno, nel momento in cui torneremo alla vita normale, affiancarci nella vita di tutti i giorni. È questo il momento di confronto con la nostra Ombra prima di proseguire il nostro viaggio.

Al di là dei dettagli tecnici, all’interno del suo ciclo di retrogradazione Venere incontra più volte l’energia di Nettuno in Pesci con un aspetto di tensione (quadratura). E mentre Venere retrograda accoglie la stimolazione disarmonica di Nettuno, ad inizio mese anche da Marte, nel segno dei Pesci, farà un aspetto di quadratura con Venere retrograda mentre si trova congiunta al Sole Gemelli.

Si tratta di una quadratura che porterà i due amanti del Cielo ad una tensione ad alto voltaggio dato che Marte sarà posizionato nel segno di esaltazione di Venere (Pesci) e Venere, in seguito alla congiunzione nel cuore del Sole, sarà particolarmente intensa: il principio armonizzante di Venere vorrà avere la meglio su quello separativo di Marte che desidererà battersi per ideali e questioni di principio e questo potrà portare ad un inizio Giugno con i fuochi d’artificio. Le passioni potranno riaccendersi, come anche il desiderio di dedicarsi ad attività in linea con il proprio sentire e non solo allineate al senso del dovere saturnino.

C’è anche un altro elemento da osservare con attenzione in quello che Giugno potrà offrirci: a partire dal 28 Giugno Marte entra nel segno dell’Ariete, segno del suo domicilio diurno, ed è anche il luogo del Cielo in cui quest’anno il pianeta dell’affermazione e dell’assertività farà la sua retrogradazione (non adesso, dovremo attendere il 10 Settembre per vederlo tornare indietro). L’ingresso avverrà con una Luna Bilancia nel settore opposto che darà inizio ad una estate di fuoco durante la quale avremo tutti a che fare con la rabbia smossa dalla frustrazione e dalla paura. Marte resterà comodo comodo a gestire il suo regno per ben 6 mesi dato che uscirà dall’Ariete la prima settimana di Gennaio 2021: le tempistiche sono quindi lunghe e, come avrai compreso anche tu, Giugno è il primo passo all’interno di una stagione che riserva qualche sorpresa per ognuno di noi. Ognuno a modo suo in questi mesi si è confrontato con i propri demoni, con la propria Ombra, con le proprie paure e questo è stato smosso da perdite, separazioni, con la morte improvvisamente presente nelle nostre vite. 

Sono cambiate e stanno cambiando le priorità e ognuno fa i conti con emozioni emerse e comportamenti nuovi da adottare.

Marte in Ariete e l’archetipo guerriero

Le parole chiave di Giugno 2020 saranno contenimento delle emozioni: improvvisamente ci troviamo a dover gestire una marea di emozioni che nessuno ci ha insegnato ad accogliere e nel fare questo dobbiamo anche preoccuparci di ricostruire il mondo in cui vogliamo vivere.

Non mi stancherò mai di ripeterlo. È impegnativo, ma stiamo vivendo un’epoca eccezionale da ogni punto di vista. Per la prima volta nella nostra storia ci troviamo a dover fronteggiare nuove sfide e stati d’animo mai incontrati prima e quindi siamo obbligati ad ingegnarci (fai caso alla parola “genio” contenuta nel verbo) per scoprire nuove risorse emotive, mentali, spirituali. 

Non come fuga, ma come impegno verso il nostro guerriero interiore. 

Fino al momento della ri-nascita definitiva possiamo goderci questo momento sospeso e usare attivamente la nostra immaginazione sfruttando i suggerimenti che i pianeti in transito smuovono nella nostra coscienza. La reclusione forzata e le limitazioni a cui siamo stati e siamo soggetti possono così diventare la nostra materia prima alchemica per arrivare ad acquisire maggior coscienza, un tassello sulla via del Guerriero di castanediana memoria, portandoci a scoprire “la strada che ha un Cuore” e metterci nella condizione di prendere delle decisioni su quella che sarà la nostra vita da ora in avanti.

Chi è questo Guerriero/Guerriera interiore?

Esso è, usando le parole che ho fatto mie leggendo il bellissimo libro di Rodolfo Brun, colui che è consapevole e conosce i suoi limiti. Il guerriero è tale non perché incosciente, ma perché usa la sua paura per migliorarsi.

“Un guerriero conosce la sua paura, per questo è coraggioso, un non-guerriero non accetta la sua paura, se ne vergogna, per questo diventa spesso temerario, stupido oppure vile.”
(“Sui Sentieri del Sogno” di Rodolfo Brun – Ed. Verde Libri).

A proposito del Guerriero, una delle immagini archetipiche più forti di questo 2020 collegato al numero 4 a cui ho fatto cenno in apertura, scrivono B.Dubant e M. Marguerie in un testo di analisi dell’opera di Castaneda che esso:

“è mistero nel mistero. Il guerriero può decifrare i presagi, le armonie dell’universo, quando ha abbandonato la credenza scientifica che costruisce su ogni cosa. Quando la ragione rinuncia al suo controllo tutto appare vivo, cioè dotato di potere, uguale e magnifico. Il mondo percepito dal guerriero è quindi infinitamente più vasto e più libero di quello percepito dall’uomo ordinario.”

Per il mese di Giugno l’imperativo è quello di rivolgere l’attenzione verso l’interno e il consiglio immaginale è quello di cominciare a familiarizzare con questa figura portando la consapevolezza verso parti di noi che forse nemmeno immaginavamo di avere, andando anche a scoprire nuove risorse che daranno nuovo valore alle nostre scelte e azioni (come Venere retrograda ci guida a fare).

Quali parti?

Ogni persona avrà stimolazioni e suggerimenti differenti a seconda dei pianeti coinvolti.

L’Astrologia, maestra millenaria, può diventare una guida preziosa del nostro pensiero che, in questo momento, tende a fuggire terrorizzato… tremante.

Prima di salutarti vorrei proporti la lettura di un’intervista fatta ad un famoso psicanalista, Murray Stein, proprio su quello che questo virus ha smosso all’interno della nostra psiche:

Umbra Mundi, Covid-19: un’intervista a Murray Stein”

Buona lettura e a presto con l’Oroscopo di Giugno

Irene

 

 

Irene Zanier© copyright

I contenuti presenti sul sito “Oroscopodelmese.it” dei quali sono proprietari gli autori, non possono essere copiati, riprodotti o ripubblicati su altri siti o blog senza autorizzazione dell’autore stesso. È vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi forma o mezzo. È vietata la pubblicazione e redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dell’autore. Ogni violazione sarà perseguita secondo norma di legge.


 


 

Quanto è bello il segno dei Gemelli?

Si tratta del tuo segno Zodiacale? È il segno di una persona cara?
Oppure semplicemente sei un/a appassionato/a dell’astrologia e ami quello che la riguarda, collezionando tutto ciò che in qualche modo parla di stelle, pianeti e segni Zodiacali?

Allora potrebbe interessarti il tuo segno, descritto come fosse un racconto dalla penna di Irene Zanier, della collana Zodiaci Essentiae di Narraté©. Si tratta di un una miscela di tè pregiati personalizzata che veicola le atmosfere di ogni segno zodiacale accompagnata da un librettino con il racconto in doppia lingua (italiano/inglese).

Cliccando sull’immagine qui sotto verrai re-diretto al sito del produttore e avrai la possibilità di acquistarlo direttamente on-line oppure di cercare un negozio nella pagina dei Rivenditori (come ad esempio Feltrinelli).

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

https://www.oroscopodelmese.it/wp-content/uploads/2018/02/white_divider_bottom.png

Il progetto

https://www.oroscopodelmese.it/wp-content/uploads/2018/10/logo-pagina-oroscopo-del-mese.png

Il sito Oroscopo del Mese.it si occupa di Oroscopi e di cultura astrologica: simboli, miti, narrativa e immaginale.

E’ di proprietà di Irene Zanier, astrologa e Life Coach
Professione disciplinata ai sensi della L. 4/2013

Partita Iva 11959030013

Informativa Privacy e Cookies

Contatti

Corso Einaudi, 115 Rivoli (TO) Italia
ire_zan2

Facebook

error: Attenzione: I contenuti sono protetti e di esclusiva proprietà di Oroscopodelmese.it
WhatsApp chat